Comune di Melito di Porto Salvo » Conosci la città » Storia

Polizia Locale

Protezione Civile Melito

Politiche Sociali

Politiche Sociali

Insieme senza Barriere

insieme senza barriere

Fatturazione Elettronica

Foto Gallery

Municipio

Dove Siamo

Accesso area riservata extranet

Extranet

Storia

Melito di Porto Salvo, con i suoi circa 12.000 abitanti è l'abitato più esteso dell’Area Grecanica. Fondata dagli abitanti di Pentedattilo, la cittadina sorge in un'amena posizione che da una collina, dove sorge il centro storico, degrada dolcemente verso il Mar Jonio, dove sono localizzate le espansioni più recenti. La cittadina si estende su circa 4 chilometri di costa senza soluzione di continuità.

Lo sviluppo demografico ed edilizio degli ultimi trent’anni, hanno fagocitato ettari ed ettari di terreno agricolo, coltivato per lo più a bergamotto. Oggi Melito sta ampliando i propri orizzonti puntando al turismo estivo balneare, migliorando le vie di comunicazione e edificando nuove strutture pubbliche. Dal punto di vista dei collegamenti ferroviari la stazione centrale che risulta sempre attiva e funzionante ora è diventata il capolinea della “metropolitana di superficie”, il rapido e assiduo collegamento ferroviario con la città di Reggio Calabria.

Allo stato attuale purtroppo è ancora molto diffusa l'emigrazione giovanile, sia per la formazione universitaria, sia per la sistemazione lavorativa.

 

Secondo gli storici locali, tra cui R. Cotroneo, la località era sicuramente abitata in epoca tardo-romana, anche se la conferma di tale assunto è data solamente dal ritrovamento nella parte più antica (presso la collinetta Calvario) di una necropoli del V-VI secolo d.C. Inoltre si suppone che, sempre in epoca tardo-romana, il posto fosse una stazione di scambio e riposo per chi viaggiava da Reggio Calabria a Locri (Decastadium).

Secondo una leggenda, un quadro con l'effige di una Madonna, trovato sulla spiaggia, nel periodo delle incursioni dei Saraceni, sarebbe giunto dal mare per proteggere il sito ed i suoi abitanti dalle scorrerie turche. Sul luogo del ritrovamento, i melitesi edificarono un Santuario che oggi accoglie la sacra effige. La sua costruzione fu promossa da Don Domenico Alberti, marchese di Pentedattilo da cui dipendeva il feudo di Melito. In seguito a questo evento, gli Alberti promossero lo spostamento dei coloni da Pentedattilo lungo la fascia più pianeggiante e quindi più produttiva e così la zona cominciò ad espandersi. Gli Alberti costruirono una propria residenza e un'altra Chiesa intitolata all'Immacolata Concezione.

Con l'eversione della feudalità le terre di Melito e Pentedattilo furono acquistate dai Ramirez, di origine spagnola, i quali intensificarono la produzione agricola introducendo agrumeti e vigneti, dunque colture più pregiate come il bergamotto.

Nella seconda metà del XIX secolo si andò completando lo spostamento di tutte le istituzioni civili e religiose da Pentedattilo a Melito.

Melito scrisse il proprio nome nella storia dell'unità d'Italia, accogliendo Giuseppe Garibaldi ed i suoi valorosi "Mille" che, provenuti dalla Sicilia, sbarcarono il 19 agosto del 1860 sulla spiaggia di Rumbolo, a poche centinaia di metri dal Santuario di Porto Salvo.

Garibaldi risbarcò nuovamente a Melito di Porto Salvo il 25 agosto 1862, allorquando giunse in Calabria con le sue 'Camicie Rosse durante una sua operazione militare volta a conquistare Roma e scacciarne il Papa Pio IX: una stele commemorativa ed un mausoleo ricordano questo secondo sbarco.

Tra breve, verrà recuperato il piroscafo a vapore Torino, affondato dai Borboni proprio durante lo sbarco dei garibaldini che giace sul fondale a dodici metri di profondità da circa 150 anni.

Le istituzioni

Melito è sede di Ospedale Civile, il Tiberio Evoli, uno dei più antichi nosocomi della Calabria. E’ inoltre sede di Pretura, di Giudice di Pace, di Ufficio del Lavoro, di Agenzia delle Entrate e di Distretto Sanitario.

StemmaComune di Melito Porto Salvo (RC) - Sito Ufficiale


Viale delle Rimembranze - 89063 Melito di Porto Salvo (Rc)                                                                                 Bussola Pa

Tel. (+39) 0965 775111 Fax (+39) 0965 781780                                                                                                 Note Legali

P.I./C.F. 00281270801 Pec s.comunedimelitodiportosalvo@apogeopec.it                                  Privacy   Sito Ufficiale www.comune.melitodiportosalvo.rc.it                                                                   

 

HTML 4.01 Valid CSS
Pagina caricata in : 0.178 secondi
Powered by Asmenet Calabria